lunedì 9 luglio 2018

10 cose da fare a Napoli

qui di seguito trovi le 10 migliori cose da fare a Napoli, secondo noi

Cosa da fare a Napoli n. 1: Mangiare la pizza
Anche se la tua nave da crociera attracca a Napoli e ti concede solo due ore libere di tempo libero, devi mangiare la pizza a Napoli. Può sembrare strano che la prima cosa da fare o vedere in una città sia in realtà qualcosa da mangiare, ma questo è, dopo tutto, il luogo di nascita della pizza (probabilmente il cibo esportato più popolare in Italia) e gli abitanti del posto prendono molto sul serio il loro piatto d'autore. Assicurati di andare in una pizzeria che serve "pizza vera napoletana" e sarai pronto. Alcune persone sono entusiaste di Da Michele e dei suoi due diversi tipi di pizze, ma io sono più per Sorbillo al centro storico. Ovunque tu vada, assapora l'esperienza e sai che potresti essere viziato dalla pizza per il resto della tua vita. Fidati di me, ne sarai contento. Oh, e se non hai tempo per un pasto da seduto, potresti ordinare una pizza fritta (è una pasta per pizza con, solitamente, formaggio e a volte carne dentro, piegata e pronta per essere mangiata camminando.

Cosa da fare a Napoli n. 2: Passeggiare senza meta nel centro storico
Il modo migliore per vedere Venezia è quello di perdersi lì, lo stesso vale per Napoli.
Penso che il modo migliore per godersi il centro storico di Napoli sia passeggiare senza un piano. L'unica differenza tra le due città è che una mappa è effettivamente utile nel centro storico di Napoli, e dovresti portarne una. Il centro storico napoletano è allo stesso tempo antico e moderno: il piano stradale è più antico e gli edifici hanno conservato negozi e appartamenti per secoli. Ma a differenza di qualche tipo di pezzo conservato da museo, il vecchio centro è molto vivo. È una zona densamente popolata e la gente del posto, alla guida di auto e motorini, non rallenta per i turisti. È frenetico, non è consigliabile passeggiare da soli di notte, e ci sono parti anche del piccolo centro storico che probabilmente non potresti visitare senza una guida. Ma questo è uno dei modi più eccitanti in cui si può pensare di vedere la storia come una cosa vivente. Infine, le strade del centro storico sono un vero piacere per gli occhi dei fotografi.

Cosa da fare a Napoli n. 3: Visita il Museo Archeologico Nazionale
Se vuoi vedere tutte le "cose" che erano in Pompei ed Ercolano (anche se stai per andarci al punto 4), non hai nemmeno bisogno di lasciare Napoli. Il Museo Archeologico Nazionale della città ospita una delle più notevoli collezioni di arte e manufatti romani, tra cui affreschi massicci e pannelli a mosaico, nonché sculture prese da Pompei ed Ercolano. E' assolutamente uno dei migliori luoghi di interesse di Napoli e non puoi perdertelo: ti consiglio però di registrarti per una visita guidata con una compagnia turistica perchè le audio-guide non sono granchè.

Cosa da fare a Napoli n. 4: Fai una gita (di un giorno) a Pompei ed Ercolano
Molte persone che scelgono di trascorrere una notte a Napoli lo fanno solo perché è un'ottima base da cui partire per esplorare due dei più famosi siti turistici italiani: le rovine di Pompei ed Ercolano. O combinati in una lunga gita di un giorno o divisi in due, questo sguardo sull'antica vita romana è indimenticabile e vale la pena di prendersi il tempo che che ci vuole per arrivare e tornare indietro. Pompei è il più famoso dei due siti archeologici (ti consiglio di arrivarci usando la Circumvesuviana che parte da piazza Garibaldi), anche se alcuni sostengono che Ercolano sia il più interessante per le sue dimensioni più ridotte e per il fatto che molti dei manufatti rimangono in situ.
Ma anche se vai solo a Pompei, avrai già un'idea di come fosse la città.

Cosa da fare a Napoli n. 5: Mangiare sfogliatelle
Sì, un'altra cosa da mangiare sta facendo la sua comparsa in questa lista. Ma ogni buon pasto deve includere qualcosa di dolce, quindi non è possibile fare questa lista senza parlare della pasticceria dolce di Napoli, la sfogliatella (sfogliatelle è il plurale). Si tratta di un dolce tipico composto da strati leggeri di pasta sfoglia al di fuori che nascondono un denso ripieno di formaggio ricotta zuccherato all'interno.  Di solito ne trovi due varietà - chiamate riccia e frolla. La prima ha l'esterno friabile (ed è più difficile da realizzare), la secondo ha una crosta esterna liscia (e non è meno deliziosa). Spesso vengono mangiati a colazione, ma li puoi gustare come spuntino in qualsiasi momento della giornata. Sono abbastanza dolci da soddisfare il più goloso, ma non così dolce da farti ammalare.







Cosa da fare a Napoli n. 6: Vedi il Cristo velato a Capella Sansevero
Guide turistiche e libri d'arte usano spesso parole come "la statua sembra prendere vita" per descrivere figure in marmo ben scolpite, ma penso che la frase sia così abusata da non sembrare priva di significato. È proprio quello che ti viene in mente, comunque, quando guardi la scultura del Cristo velato nel centro della Cappella Sansevero. Scolpito nel 1753 da Giuseppe Sanmartino, mostra la figura di Cristo che giace sotto quello che sembra un pezzo di tessuto più sottile. I lineamenti del viso sono chiaramente visibili, così come il corpo e persino le ferite della crocifissione, ma l'intero corpo è coperto dalle pieghe delicate di un panno. L'effetto visivo è davvero sorprendente. Ci sono altre due sculture di rilievo nella Capella Sansevero, ognuna dedicata a uno dei genitori dell'uomo che le commissionò e costruì la cappella, ma è il Cristo velato che giustamente comanda tutta l'attenzione. Vi sfido a non lasciare la cappella in soggezione a quel tipo di abilità scultorea.

Cosa da fare a Napoli n. 7: Tour Napoli Underground
Parliamo letteralmente dell'area underground della città, che si trova sotto i tuoi piedi mentre stai passeggiando per il centro storico. Roma non è l'unica città che ha delle rovine al di sotto del livello della strada. Anzi, Napoli ha anche problemi a costruire linee della metropolitana a causa di quello che si trova sotto! C'è un tour a Napoli che parla di ciò che si trova sotto i piedi, chiamato Napoli Sotteranea, che include rovine di epoca greca e romana e può valere la pena fermarsi. Ma il mio scorcio preferito nei secoli passati è sotto la chiesa di San Lorenzo Maggiore, dove troverai i resti di un mercato romano. Ciò che rende le rovine di San Lorenzo straordinarie è che, a differenza di qualcosa come il Foro Romano dove devi davvero usare la tua immaginazione per immaginare come erano le strade e gli edifici, il mercato romano che è stato scavato sotto San Lorenzo include vetrine con muri e soffitti intatti. Per di più, puoi camminarci dentro per dare un'occhiata alla lavanderia romana (una bacinella per il bucato, un'altra per il risciacquo) e alla panetteria romana (il forno per il pane nella parte posteriore sembra essenzialmente come i forni per pizza di Napoli oggi). Inoltre, non sono solo i romani a essere rappresentati - ci sono anche rovine greche sotto San Lorenzo. Il tutto ti dà i brividi - e non solo perché è decisamente freddo sotto terra.

Cosa da fare a Napoli n. 8: Fai una gita di un giorno in Costiera Amalfitana, a Sorrento o nelle Isole
Anche se finisci per innamorarti di Napoli, non c'è motivo di non approfittare della vicinanza della città alla splendida Costiera Amalfitana o alle isole vicine (Capri, Ischia o Procida) - specialmente se ti fermi per quattro o più giorni. Hai alcune scelte per immergerti nel sole costiero e alcuni modi per raggiungere la tua destinazione prescelta. Se vuoi vedere la vera Costiera Amalfitana, anche le città come Amalfi o Positano sono piuttosto facili da raggiungere (anche se un po 'più lontane di Sorrento). Anche le isole di Ischia, Capri e Procida sono ottime opzioni. Alcuni di questi spot sono più turistici di altri e potrebbe sembrare che la città sia stata invasa dalle navi da crociera in arrivo, ma i colori vivaci, i panorami mozzafiato e l'eccellente pesce rendono tutti i suddetti posti degni del viaggio. Oh, e non dimenticare di assaggiare un po 'del liquore da dessert locale: il limoncello.

Cosa da fare a Napoli n. 9: Scegli una figurina per la tua Natività
Se stai visitando Napoli in estate (o in qualsiasi momento diverso da novembre o dicembre, se è per questo), il Natale potrebbe essere la cosa più lontana dalla tua mente. Ma una svolta lungo Via San Gregorio Armeno nel centro storico cambierà tutto questo. San Gregorio è la strada dei presepi, dove gli artigiani hanno realizzato e venduto per decenni presepi e figure di accompagnamento. 
Il presepe (inventato da San Francesco D'Assisi) è stato a lungo il fulcro delle decorazioni natalizie di una casa italiana, e lo vedrai anche di fronte a quasi tutte le chiese del paese e molte piazze cittadine. 

Cosa da fare a Napoli n. 10: Vai al MADRE, il Museo di Arte Contemporanea
Napoli sta nuotando nelle antichità e nell'arte inestimabile dei secoli passati, ma lo sapevi che c'è anche una fiorente scena di arte moderna a Napoli? Se sei stanco di guardare cose antiche, o vuoi solo una diversa interpretazione dell'arte italiana, allora vai dritto al Museo d'Arte Contemporanea Donna Regina - affettuosamente conosciuto come MADRE. La collezione permanente del museo comprende artisti moderni sia italiani che internazionali, e ci sono regolarmente spettacoli contemporanei. Il museo si trova a pochi passi dal centro storico, quindi è facile da raggiungere.

****

Ci sono, ovviamente, molte altre cose che potresti aggiungere alla tua lista di cose da fare a Napoli - tra cui tre castelli, un teatro dell'opera, innumerevoli chiese, una passeggiata sul lungomare e molti altri musei. E nemmeno menziono quel grande vulcano che incombe sulla città. Se pensavi che Roma potesse occupare il tuo itinerario per un mese, lo stesso si potrebbe dire per Napoli.

A presto, Napoli!